Grotte del Bue Marino e del Fico: due perle nel Golfo di Orosei

Considerato il più bello, selvaggio e impervio, il Golfo di Orosei, inserito nel Parco Nazionale del Gennargentu, riserva incredibili perle della natura, che muta a seconda del versante o del rilievo che si va a esplorare.
Tra scogliere imponenti e calette paradisiache del Golfo di Orosei, si trovano anche due bellissimi fenomeni della natura: la Grotta del Fico e la Grotta del Bue Marino.

 

La Grotta del Fico:
la grotta del fico si trova nella parte sud del Golfo di Orosei, più precisamente nel territorio di Baunei, tra le spiagge di Cala goloritzè e Cala Biriola.
Considerata una delle più belle della Sardegna, la prima esplorazione della grotta risale al 1957 e tutt’ora è in fase di esplorazione, per ora infatti se ne conoscono circa 1800 mt.
L’ingresso alla Grotta del Fico è posto a 10 mt dal livello del mare. Tra agevoli passerelle entrerete in un mondo sotterraneo di rara bellezza.
La Grotta è aperta al pubblico tutti i giorni da Maggio a Settembre con accesso dal mare. L’escursione dura circa 45 minuti e verrà condotta da guide speleologiche esperte.
Costo biglietto: adulti 8,00 € – ridotto bambini (da 6 ai 12 anni) 4,00 €

 

La Grotta del Bue Marino:
La Grotta del Bue Marino si trova a breve distanza dal porto di Cala Gonone, nel comune di Dorgali. Il suo nome deriva dal fatto che un tempo era frequentata dalla foca monaca (in sardo boe marinu). La grotta è lunga circa 5 km ed è formata da due diramazioni: il ramo sud visitabile, e il ramo nord, chiuso al pubblico.

La visita, di circa un’ora, si svolge tra stalattiti e stalagmiti che costeggiano un antico lago sotterraneo e si conclude nella Spiaggia delle Foche, dove la foca monaca partoriva i propri piccoli.

Costo biglietto: adulti 8,00 € – ridotto bambini (da 6 ai 12 anni) 4,00 €

 

Foto di:
Max.oppo – Own work
commons.wikimedia.org/wiki/File:Grotte_Bue_Marino.jpg#/media/File:Grotte_Bue_Marino.jpg