Top 5: le spiagge più selvagge della Sardegna Orientale

Se non siete amanti delle spiagge affollate ma desiderate spiagge e baie paradisiache, fuori dal tempo, poco frequentate, senza stabilimenti balneari per staccare completamente la spina e godervi pace e relax, nella Sardegna Orientale le spiagge incontaminate la fanno davvero da padrone.
Ecco la top 5 delle spiagge più selvagge della Sardegna Orienale:

Cala Luna, Orosei, Sardegna1- Cala Luna
Inserita nel Golfo di Orosei, Cala Luna è a pieno titolo una delle più belle spiagge del Mediterraneo e non solo, non è un caso che negli anni 70’ è stata scelta per le riprese della pellicola cinematografica “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’Agosto”.  Così chiamata per via della sua forma a spicchio di luna, raggiungerla non è di certo una passeggiata: il percorso via terra richiede un paio d’ore e parte da Cala Fuili, con un sentiero impegnativo che sovrasta le grotte del Bue Marino. Cala Luna, con le sue acque cristalline, ripide pareti rocciose verticali a picco sul mare e grotte in cui ripararsi dalla calura estiva, è un vero e proprio paradiso.

 

2- Cala Goloritzè
Cala Goloritzè è una delle spiagge più famose del Golfo di Orosei , grazie al suo caratteristico pinnacolo alto 143 metri che sovrasta la cala e tanto amato da climbers per l’arrampicata sportiva. La spiaggetta è cosparsa di piccoli sassolini bianchi e viene resa ancora più particolare da un arco proteso verso il mare. Cala Goloritzè, oltre che via mare, si può raggiungere attraverso due percorsi: il primo parte dal parcheggio di Su Porteddu da dove partono diversi sentieri che conducono a Cala Luna e proseguono sino a Cala Goloritzè. Il secondo invece si sviluppa attraverso il Supramonte di Baunei e dura circa un’ora e mezza ed è percorribile da chiunque. mare di cala goloritzè in sardegna

 

3- Bidderosa

La spiaggia di Bidderosa si trova a nord di Orosei e si trova all’interno di un parco di 800 ettari sotto tutela. L’accesso alla spiaggia è infatti a numero chiuso e possono accedervi solo 130 auto prenotando anticipatamente. Un piccolo paradiso, immerso nel verde, con mare cristallino e dal fondale basso che non supera i 3-4 metri, ideali per lo snorkeling.

4- Cala Mariolu

Un’altra perla del Mediterraneo, sempre all’interno del Golfo di Orosei. Conosciuta anche come Punta Ispuligi , il nome Mariolu, ovvero “ladra”, è legato alla foca monaca che rubava spesso il pesce pescato. Sovrastata da una scarpata calcarea ricoperta da macchia mediterranea, si caratterizza per dei colori stupendi, sabbia mista a sassolini tondi di colore bianco e rosa e acque azzurre. Anche Cala Mariolu si può raggiungere via mare o attraverso un percorso di trekking davvero panoramico, ma non facile.

 

5- Spiaggia di Berchida

Segnalata come una delle più belle spiagge d’Italia, la spiaggia di Berchida è lunga alcuni chilometri e si trova a nord di Orosei. Circondata da ginepri, alle spalle si trova anche lo stagno formato dal rio Berchida dove spesso mandrie di bovini sono soliti abbeverarsi.